consigli

Sabato ho fatto visita alla Biennale di Architettura 2012 a Venezia.

Interessante nell’insieme, ma fenomenale la sede dell’arsenale, da vedere anche a prescindere dalle opere esposte.

Mi permetto di darvi un paio di dritte sull’organizzazione della gita:

Intanto evitate il vaporetto, fareste 20 minuti di coda per prendere il biglietto e altrettanti per aspettarlo. Muovetevi a piedi, in 45 minuti sarete arrivati e vi sarete goduti Venezia.

Quando arrivate alla biglietteria, fatevi furbi e formate un gruppo di persone (almeno 10), così pagherete solo 13 euro invece di 20 euro.

Con i 7 euro che avete risparmiato, fate un salto al bar dei cingalesi, che si trova appena prima la biglietteria e mangiatevi un fantastico toast o un panino, davvero degni di nota.

Se avete solo una giornata a disposizione, vi conviene vedere prima le corderie e poi i giardini.

Se riuscite ad entrare per le 11.00 e a fare una cernita sui progetti più interessanti cui soffermarvi, secondo me per le 17.00 potreste aver terminato il giro completo.

Rimettetevi in viaggio verso la ferrovia o P.le Roma su Riva degli Schiavoni, ma prima di arrivare a Piazza San Marco, girate a destra per Calle delle rasse e al 4540 troverete la Birreria Forst. Gustatevi un paio degli ottimi tramezzini che propone.

Del resto il connubio tra arte e cibo è una delle cose migliori quando si viaggia!

 

Carla Gozzi Guardaroba perfetto su Real Time tv

Dopo aver condotto insieme ad Enzo Miccio Ma come ti Vesti? Carla Gozzi torna a dare consigli di stile agli italiani, questa volta lo fa nella trasmissione Guardaroba perfetto, in onda su Real Time dal lunedì al venerdì alle 15.00.

In ogni puntata Carla, con l’aiuto della sua sarta assistente Enza, esamina uno ad uno i capi nell’armadio delle concorrenti, scegliendo quelli che, grazie ad alcune semplici modifiche e con gli accessori giusti, possono trasformarsi in un look davvero di classe.

Perché spesso anche i vestiti dimenticati nell’armadio possono rivelarsi preziosi.

Info su www.realtimetv.it

Peter Hurley ha girato un video (è in inglese ma il senso si capisce anche non sapendo la lingua) abbastanza illuminante nel quale spiega che per scattare fotografie nelle quali per essere più fotogenici e risultino dei buoni ritratti bisogna fare in modo di togliere rotondità al viso e mettere in evidenza la mandibola.

Questo si ottiene spingendo leggermente in avanti, ma senza esagerare, la testa rispetto alle spalle.

In questo modo collo e guance risultano più distesi e la mascella più pronunciata.

Al minuto nove circa il fotografo mostra alcuni scatti di persone in posa naturale e nella posa richiesta. Il risultato è decisamente migliore.

Via | www.ilpost.it

Categories