Caratteristica fondamentale del terminale HTC Desire S è quella di avere il Wi-Fi, sia per avere lui accesso ad intenet, sia diventando lui stesso un vero e proprio Hot-Spot per altre macchine.

Potermi connettere via WiFi mi consente di rimanere online sempre e comunque ogni volta che mi trovi in un luogo dove ho accesso ad un HotSpot o router qualsiasi – casa dei miei, in darsena, in vacanza, a casa di amici o in tutti luoghi pubblici dove possibile… il tutto risparmiando traffico del mio operatore di fonia mobile, che sappiamo non essere mai abbastanza, a meno di non fare contratti con costi importanti.

Farlo diventare un Hot-Spot/router poi mi consente di connettere lui all’operatore telefonico, tramite il mio contratto, e poi, attraverso lui, connettere a sua volta il computer portatile che ho a casa, dove non ho un linea telefonica fissa e quindi nessun accesso ad internet. Tutto ciò vale anche per quando mi trovo col portatile in luoghi dove non ho un accesso WI-Fi.

Grazie a questo potrei eliminare la Internet Key che avevo comprato a questo scopo, risparmiando la bellezza di 120 Euro l’anno.

Sia il Wi-Fi che l’Hot-Spot si configurano in pochi semplicissimi passaggi, sia tramite il menu impostazioni che trascinando in basso la barra superiore, per capirci quella dove si vedono l’ora e lo stato della batteria.

Ricordo che il terminale che sto utilizzando per scrivere queste righe mi è stato messo a disposizione per un periodo di prova da Euronics.

Leave a Reply

Categories